Cos'è L'Intolleranza - Proigea Laboratories

Vai ai contenuti

Menu principale:


Cos'è L'Intolleranza Alimentare ??


Le intolleranze sono reazioni avverse o ipersensibilità ad alcune sostanze ingerite nel cibo e ad altri agenti esterni.
La scienza ufficiale ha riconosciuto che accanto alle reazioni immediate provocate delle allergie da cibo (che producono immunoglobuline) esistono anche reazioni ritardate causate dalla sollecitazione ripetuta nei giorni dei linfociti intestinali Th.  I linfociti T (helper), chiamati talvolta Cellule Th, o T4, aiutano i Linfociti di tipo B a riconoscere l'elemento "dannoso" all'organismo. Quando si attivano i Linfociti T indicano la presenza di sostanze non benefiche per l'organismo e dunque  scatenano una reazione.

 
 

Le differenze infatti tra allergie ed intolleranze sono:
L'allergia è una vera propria patologia, l'intolleranza è una condizione che facilita l'insorgenza di patologie.
L'allergia produce una reazione immediata a seguito del contatto con la sostanza e coinvolge una particolare classe di anticorpi ed i mastociti, divenendo così facilmente rilevabile con dei test clinici.  Una intolleranza produce una reazione lenta che insorge anche molto tempo dopo l’assunzione della sostanza, possono volerci anche giorni.

In Italia l'intolleranza è considerata solo dal punto divista biochimico e non biofisico. Ne è un esempio l'intolleranza al lattosio, cioè allo zucchero del latte. In questo caso un’enzima impedisce di metabolizzare il lattosio. Altro esempio è la celiachia, la forma più comune di intolleranza al grano o il fauvismo, intolleranza anch’essa dovuta alla carenza di un enzima.  


Le sostanze alimentari introdotte nel nostro organismo devo essere da questo adattate per essere assorbite e divenire quindi poi parte di noi. Tutto ciò che proviene dal mondo esterno viene analizzato e valutato dal nostro sistema immunitario. Esso provvede, dove necessario, ad apportare le modifiche idonee a far si che il nostro organismo sia idoneo ad assorbirle. Le cellule del sistema immunitario sono deputate a riconoscere il cibo ed eventualmente difendersi qualora questo risultasse dannoso. La mucosa intestinale, particolarmente ricca di cellule del sistema immunitario, consente l'assorbimento delle sostanze nutritive e l'eliminazione dei microrganismi patogeni e delle sostanze tossiche introdotte con l'alimentazione.
Una continua esposizione di alimenti non idonei può quindi provocare uno stimolo che irrita l'intestino, crea cioè INTOLLERANZA.


Le diete supportano il sistema immunitario intestinale nel favorire in generale l'adattamento ai cibi.
L'intolleranza, pur non scatenando patologie al pari di quelle delle allergie, produce infiammazioni persistenti di parti del nostro organismo.
Consideriamolo pure come un lento avvelenamento, e come tale occorre considerare come prima conseguenza il lendo indebolimento del nostro sistema immunitario .

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu